Lunedì 26 Giugno 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Bergamo - Salita della Scaletta

Bergamo, Salita della Scaletta Bergamo, Salita della Scaletta

Il momento migliore per visitare questa Scaletta? Sicuramente ogni momento è quello buono anche perché la breve ma rinomata salita, che prende il via proprio a fianco della stazione di partenza della funicolare, consente velocemente di raggiungere il più importante portale di accesso a Città Alta, la Porta San Giacomo.

Provate però a percorrerla di prima mattina, nel silenzio dello spuntare dell’alba, quando i timidi raggi di sole fan capolino dietro la dolce altura del Monte Orfano e si fan spazio tra un palazzo e l’altro di Bergamo Bassa e poi tra un ramo e l’altro degli alberi che nodosi verdeggiano nei giardini delle sottostanti signorili ville. Quello è forse il momento ideale, l’attimo fuggente che scalda e colora di giallo ed oro, quasi di rosso, le impettite pietre che sostengono il muro a secco, mentre la Salita della Scaletta si allunga pian piano verso la Scaletta Sant’Alessandro.

Informazioni sintetiche

Partenza Via Vittorio Emanuele, alt. Funicolare
Arrivo Via Sant'Alessandro Alta
Sviluppo 230 metri
Dislivello 48 metri
Tempi 10 minuti
Difficoltà Breve e poco faticosa
Acqua sul percorso No
Illuminazione notturna Si

 

Read 1212 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Bergamo, my city

  • Bergamo - Sentiero dei Monasteri +

    Bergamo - Sentiero dei Monasteri Due antichi monasteri benedettini, quello maschile di Astino, adagiato ai piedi dell’omonima conca valliva che scende dal versante sud dei Read More
  • Bergamo - Scaletta di via della Noca +

    Bergamo - Scaletta di via della Noca Iniziamo la salita proprio dove tutto, un tempo, finì: all’imbocco della Scaletta di via della Noca, lasciata alle spalle l’ampia Read More
  • Parco dei Colli - Il Sentiero di Ilaria +

    Parco dei Colli - Il Sentiero di Ilaria Non ho mai conosciuto Ilaria Rota. In rete, come pure presso le biblioteche, della sua storia esiste assai poco, solo Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie