Mercoledì 25 Aprile 2018
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
I monti sono maestri muti

Bergamo - Scaletta di via della Noca

Bergamo, scaletta di via della Noca Bergamo, scaletta di via della Noca

Iniziamo la salita proprio dove tutto, un tempo, finì: all’imbocco della Scaletta di via della Noca, lasciata alle spalle l’ampia piazza Giacomo Carrara e l’omonima pinacoteca, troviamo infatti un’antica colonnetta in pietra sulla quale, appena visibile, traspare la scritta “non latius” (non oltre) che ordinava categoricamente di fermarsi e non oltrepassare quel limite nell’abbattimento di edifici per far posto alle Mura Venete.

Oggi, varcato idealmente quel confine, troviamo una delle Scalette più facili e frequentate che conducono verso Città Alta: profondi ed ampi gradini che risalgono dolcemente verso Porta Sant’Agostino, l’ingresso principale al borgo medioevale, e fiancheggiano prima lo splendido muro a secco adornato della verde edera rampicante e poi fan da balcone sul bastione ed il complesso di Sant’Agostino col verdeggiante prato sottostante.

Informazioni sintetiche

Partenza Piazza Giacomo Carrara
Arrivo via Pignolo Alta, Porta Sant'Agostino
Sviluppo 290 metri
Dislivello 30 metri
Tempi 5 minuti
Difficoltà Breve e poco faticosa
Acqua sul percorso No
Illuminazione notturna Si

 

Read 1840 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Bergamo, my city

  • Bergamo - Le vie del verde +

    Bergamo - Le vie del verde Antichi borghi e storiche ville, austeri castelli e monasteri che raccontano storie d'altri tempi, chiesette che alternano la loro bellezza Read More
  • Bergamo - Scaletta dello Scorlazzino +

    Bergamo - Scaletta dello Scorlazzino Forse la più bella tra le scalette che conducono in Città Alta, sale adagio imboccata da via San Martino della Read More
  • Parco dei Colli - Il Sentiero di Ilaria +

    Parco dei Colli - Il Sentiero di Ilaria Non ho mai conosciuto Ilaria Rota. In rete, come pure presso le biblioteche, della sua storia esiste assai poco, solo Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie