Domenica 20 Agosto 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Valle Taleggio

Pensare alla Val Taleggio vuol dire indubbiamente pensare alle verdi e dolci colline che, ai piedi di alcune delle più conosciute cime orobiche, ospitano scorci naturali su antichi borghi e contrade. Eppure l'impatto iniziale per chi si trova ad affrontarne l'accesso da San Giovanni Bianco è tutt'altro che dolce e verdeggiante: un cupo ed ostile orrido, detto appunto " l'orrido della Val Taleggio " accoglie l'escursionista che risale la valle verso i primi incantevoli paesi. Non dobbiamo certo farci scoraggiare e, affascinati da queste imponenti pareti, dobbiamo proseguire nel profondo del territorio ove è nata e si è sviluppata un'antica civiltà viva ancor'oggi. L'ambiente tutt'attorno è genuino, ricco dei segni lasciati dal tempo: chiesette e santelleantiche incisioni e ponti medioevalibaite dai caratteristici tetti a piode e ruderi in disfacimento che misurano il tempo, il tutto accarezzato da sinuosi sentieri che risalgono sempre più in alto. Un luogo gioioso, sereno spesso in contrasto con i chiassosi centri urbani poco più a valle.

La contrada di Lavina

C’era una volta… ” verrebbe da dire pensando lontano nel tempo all’antica contrada di Lavina. Allora il borgo era fiorente di vita, un importante crocevia commerciale abitato da decine e decine di famiglie e, spesso, terreno di furiose dispute tra Guelfi e Ghibellini. Oggi di tutto ciò rimane ben poco e Lavina, come tanti altri borghi orobici, sopravvive allo stato di totale abbandono grazie all’intervento e l’impegno – anche economico – di alcuni suoi abitanti, ora giunti ad esser poco meno di una ventina.

Bergamo, my city

  • Bergamo - Scaletta dello Scorlazzone +

    Bergamo - Scaletta dello Scorlazzone E’ tra le più faticose Scalette di Bergamo. Non solo a causa dei suoi ripidissimi 162 scalini che si alzano Read More
  • Bergamo - Scaletta di via Paradiso +

    Bergamo - Scaletta di via Paradiso Ventotto scalini che “portano in paradiso”. Poi, l'ampio slargo contornato da muri a secco che cadono a fil di piombo Read More
  • Parco dei Colli - Il Sentiero di Ilaria +

    Parco dei Colli - Il Sentiero di Ilaria Non ho mai conosciuto Ilaria Rota. In rete, come pure presso le biblioteche, della sua storia esiste assai poco, solo Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie