Giovedì 12 Dicembre 2019
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Nella storia

Penso spesso a quanto sia importante il lavoro di quanti, volontariamente, spendono il proprio tempo libero per mantenere in ottimo stato sentieri, mulattiere e luoghi simbolo di particolari fatti avvenuti nel corso della storia e, quindi, permettono a noi oggi di riscoprirli e rinnovare la memoria. Sono questi i percorsi che parlano della Resistenza Partigiana, dei nostri Alpini e ricordano il triste periodo delle guerre mondiali, oppure sono percorsi ancor più remoti narrano di dispute confinali e battaglie per la conquista di territori

Malga Lunga e Monte Sparavera

  • Lunedì, 17 Maggio 2010 23:00
  • Written by

Dopo la salita al Torrezzo dei giorni scorsi, ritorno nuovamente in quei luoghi che, segnati dai tragici eventi bellici della seconda guerra mondiale e dal trieste periodo del nazifascismo, sono oggi ricordo dell'estremo sacrificio di quei partigiani, quelli della 53^ Brigata Garibaldi "13 martiri di Lovere”, che, scegliendo non a caso come roccaforte la Malga Lunga, sacrificarono la loro vita per la conquista della nostra Libertà e Democrazia.

Monte Torrezzo

  • Mercoledì, 28 Aprile 2010 23:00
  • Written by

Una splendida escursione su una cima, quella del Monte Torrezzo, che, a cavallo tra il Lago di Endine ed il Lago d'Iseo, offre numerosi scorci panoramici e significativi spunti storici legati alla Resistenza nel triste periodo del nazifascismo.

Come premesso quest'escursione, oltre ad offrire spettacolari panorami su vaste aree prative e sulle Valli di Fonteno e del Torrezzo ma anche scorci sul lago di Endine e quello Sebino, acquista notevoli connotati storici poiché ambientata in quei luoghi che, al tempo del nazifascismo, furono teatro di una delle più importanti offensive partigiane: la “Battaglia del Torrezzo”, oggi detta “Battaglia di Fonteno”.

Il disastro del Gleno

  • Mercoledì, 06 Maggio 2009 22:00
  • Written by

Un’escursione dagli incantevoli panorami, come quello sulla prospiciente parete nord della Presolana, impreziosita dalla presenza di numerosi torrenti d’acqua, dalle imponenti rupi della valle e dalla maestosità delle grandi vette del Pizzo Tornello e del Monte Gleno che chiudono la testata della valle. E’ anche un escursione che purtroppo rievoca il triste evento del 1 dicembre 1923 quando, intorno alle ore 07:15, avvenne il crollo delle dieci arcate centrali della diga che portarono al rilascio dell’enorme massa d’acqua contenuta nel bacino (circa 6 milioni di metri cubi d’acqua, detriti e fango) che, scesa violentemente a valle, distrusse interi paesi portando la morte di almeno 356 persone.

Nella storia HITS

Bergamo, my city

  • Bergamo - Le vie del verde +

    Bergamo - Le vie del verde Antichi borghi e storiche ville, austeri castelli e monasteri che raccontano storie d'altri tempi, chiesette che alternano la loro bellezza Read More
  • Bergamo - Scaletta delle More +

    Bergamo - Scaletta delle More Partenza da via Dello Statuto, proprio difronte all'ingresso estivo della piscina Italcementi, dove un largo viottolo tutto acciottolato illude una Read More
  • Parco dei Colli - Via Alle Case Moroni +

    Parco dei Colli - Via Alle Case Moroni Il punto di partenza di questo piacevole itinerario è la chiesetta cinquecentesca di San Sebastiano all’altezza dello slargo con via Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...