Lunedì 29 Maggio 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

The Floating Piers - Santa Maria del Giogo

The Floating Piers - Anello di Santa Maria del Giogo The Floating Piers - Anello di Santa Maria del Giogo

La passarella di Christo, The Floating Piers, corre a filo d’acqua collegando Sulzano con Montisola e quest’ultima con l’isola di San Paolo, ma, fintanto che non verrà inaugurata, il miglior modo per godere della sua originalità, ed avere nel contempo un quadro completo di quest’artistica opera lacustre, è quello di risalire le dolci alture che fiancheggiano il Sebino o Lago d’Iseo e contemplarla dall’alto.

Alture che fiancheggiano il Sebino forse neppur troppo dolci visto che quello di oggi è un bel percorso ad anello che dopo il divertente primo tratto che ricalca il percorso per tiratori con l’arco, gestito del gruppo Arcieri del Drago di Sulzano, s’impenna improvvisamente tanto che l’arrivo sul conteso promontorio ai confini con Sulzano, Polaveno e Gardone, dove quietamente è adagiato il Santuario di Santa Maria del Giogo, andrà guadagnato solo col sudore.

Informazioni sintetiche

Data dell'escursione 6 Giugno 2016
Località di partenza Sulzano, località Nistisino
Sentieri utilizzati Parte del Sentiero Partigiano Barnaba e 255 CAI 
Tempi di percorrenza 1 ora e mezza circa
Altitudine massima 971 metri
Attrezzatura Da escursionismo
Difficoltà E (Escursionistico)
Acqua sul percorso No
Note Nulla

 

Descrizione itinerario

L’anello escursionistico prende il via da Nistisino, piccolo borgo di poche abitazioni a monte di Sulzano, proprio in corrispondenza dell’omonima trattoria adagiata sulle dolci e verdi colline che contornano questa panoramica altura sopra il lago d’Iseo, davanti alla quale corre la famosa GolemProai.

Imboccata la stessa direzione del sentiero partigiano nr. 6 in memoria della Brigata Giustizia e LibertàBarnaba”, si prosegue sulla comoda mulattiera che poco oltre si inoltra nel fitto bosco. In questa prima parte la mulattiera condivide il suo incedere con il percorso allestito per i tiratori con l’arco, gestito dal Gruppo Arcieri del Drago di Sulzano.

Fiancheggiate le ultime piazzole con le sagome in legno di alcuni animali che fungono da bersaglio per gli arcieri, la mulattiera impenna improvvisamente la sua pendenza e con l’aiuto di qualche zig zag acquista velocemente quota sino a sbucare, infine, presso la contrada delle Legor e la trattoria Santa Maria. Bastano ormai pochi passi ancora e l’ampio pianoro sul quale è adagiato l’antico Santuario di Santa Maria del Giogo è ormai conquistato.

Il sentiero prosegue alle spalle della chiesa dove è anche ubicato il rifugio oggi gestito dal Gruppo Alpini di Polaveno ma un tempo utilizzato dai benedettini di Sant’Eufemia per ospitare i viandanti che, percorrendo l’antica strada romana del lago, volevano raggiungere Brescia e la Val Trompia. La modesta altitudine non deve trarre in inganno. Infatti, se da un lato il panorama spazia sulla rigogliosa e verdeggiante Val Trompia, dalla quale eventualmente è possibile percorrere un altro sentiero di salita, dal lato opposto, quello verso il Sebino, la vista spazia su tutto il percorso della The Floating Piers dell’artista Christo, su Montisola e la piccola isola di San Paolo.

Si prosegue alle spalle del Santuario seguendo il sentiero che ora ricalca il segnavia 255 CAI, ovvero il Sentiero degli Elfi. Mai faticoso o troppo impegnativo, il percorso prosegue per un bel tratto tra brevi saliscendi, stando appena sotto il crinale verso la Val Trompia. Oltrepassato il Prat de Gaì, si raggiunge il Monte Castellino e quindi comincia la discesa verso i piccoli borghi di Colma e Cuni. Appena sotto, dopo aver percorso un breve tratto di strada asfaltata, si riprende a destra il sentiero 255 CAI che, molto velocemente, ci riporta a Nistisino.

  • Cartina e tracciato GPS

    7.4 km, 01:47:52

  • Album fotografico

  • Note

    I tempi di percorrenza sono indicativi e si riferiscono al percorso di ascesa.

Read 1495 times
Cristian Riva

Adoro la montagna, risalire lentamente i suoi ripidi versanti, percorrere quei tortuosi sentieri tra fitti boschi ed ampie distese prative. Adoro tutto ciò che l'avvolge e la rende speciale: curiosi animali e coloratissimi fiori, antichi borghi e cadenti cascine abbandonate, il soffio del vento che fischia ai valichi tanto quanto la neve che - candida - cade lentamente, un improvviso temporale tanto quanto l'alba ed il tramonto. Con la fotografia m'illudo di rubare l'emozione di quel momento vissuto sui monti, un'emozione che però porterò sempre con me!

Mi trovi su: Google+

Website: www.cristianriva.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oltre le Orobie HITS

Bergamo, my city

  • Bergamo - Scaletta di via della Noca +

    Bergamo - Scaletta di via della Noca Iniziamo la salita proprio dove tutto, un tempo, finì: all’imbocco della Scaletta di via della Noca, lasciata alle spalle l’ampia Read More
  • Bergamo - Valverde +

    Bergamo - Valverde Dopo la rigogliosa Valle d’Astino, c’è un altro angolo verde che Bergamo Alta può vantare ed esibire ai turisti dell’Expo, Read More
  • Bergamo - Scaletta delle More +

    Bergamo - Scaletta delle More Partenza da via Dello Statuto, proprio difronte all'ingresso estivo della piscina Italcementi, dove un largo viottolo tutto acciottolato illude una Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...

You are here:Sentieri»Oltre le Orobie»The Floating Piers - Santa Maria del Giogo

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie