Martedì 25 Luglio 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Ciaspolata nella Valle dei Mulini

  • Lunedì, 30 Gennaio 2012 05:00
  • Written by  Cristian
Ciaspolata nella Valle dei Mulini - Bianco Ciaspolata nella Valle dei Mulini - Bianco

Invogliato dalle recenti nevicate che quest'inverno si son fatte un po' desiderare, decido quest'oggi di percorrere l'anello che risale la Valle dei Mulini per poi proseguire lungo la Via Del Latte, toccando le caratteristiche malghe di Bares, della Presolana, di Campo e Pozzetto. Un bellissimo giro ad anello con un unica protagonista: la nebbia. Un muro bianco-grigio dietro il quale persino la Presolana si è nascosta. Per le fotografie scattate, un'unica scelta: desaturare ed essere in sintonia con la grigia (ma pur sempre bella) giornata montana.

{mooblock=Informazioni sintetiche }

Data dell'escursione 30 Gennaio 2012
Località di partenza Castione della Presolana, località Rusio
Sentieri utilizzati 317 - 318 CAI
Tempi di percorrenza 5 ore e mezza circa (percorso ad anello)
Altitudine massima 1538 metri
Attrezzatura Da escursionismo + ciaspole
Difficoltà EAI (Escursionismo in Ambiente Innevato)
Acqua sul percorso No
Note Nulla

{/mooblock}

Descrizione itinerario

Invogliato dalle recenti nevicate che quest'inverno si son fatte un po' desiderare, decido quest'oggi di percorrere l'anello che risale la Valle dei Mulini per poi proseguire lungo la Via Del Latte, toccando le caratteristiche malghe di Bares, della Presolana, di Campo e Pozzetto. Un bellissimo giro ad anello con un unica protagonista: la nebbia. Un muro bianco-grigio dietro il quale persino la Presolana si è nascosta. Per le fotografie scattate, un'unica scelta: desaturare ed essere in sintonia con la grigia (ma pur sempre bella) giornata montana.

Il percorso ha inizio in località Rusio di Castione della Presolana, in corrispondenza del ponte che attraversa il torrente. Qui imbocchiamo la sterrata che per poche decine di metri risale sulla destra orografica il percorso del torrente e raggiunge un primo cartello sentieristico. Pieghiamo a destra imboccando il segnavia 318 CAI e, attraversato il ponte pietra, risaliamo il sentiero innevato che ci introduce all'interno di una lunga ed imponente forra. Fiancheggiando le alte pareti di questo emozionante passaggio roccioso, che fedelmente segue il percorso del torrente, raggiungiamo "l'Puntasel", un caratteristico ponte in pietre restaurato dal Gruppo Alpini della Presolana.

Proseguiamo oltre mantenendoci sempre alla destra orografica del torrente, sino a raggiungere una fonte d'acqua ben sorvegliata dal volto di un attento gnomo e, poco oltre, la deviazione a sinistra per la chiesetta di San Peder. Tralasciamo questa deviazione per proseguire diritti, guadando più volte l'esiguo torrente d'acqua, sino a raggiungere un punto in cui il sentiero pare bloccarsi difronte ad una facile roccetta. Possiamo superare quest'ultima con l'aiuto delle mani e, quindi, proseguire sul fianco sinistro orografico del torrente, oppure, come ho scelto di fare quest'oggi a causa della neve che impediva di superare in sicurezza questa roccetta, proseguire verso sinistra, guadando per l'ennesima volta il torrente, e continuando lungo la traccia del sentiero che pian piano si alza sopra il torrente, sino a raggiungere una locale in muratura ove convergono alcune condutture dell'acqua.

Si prosegue oltre, sino a raggiungere una zona più aperta in corrispondenza di un ricovero animali. Pieghiamo a destra ed in breve raggiungiamo la malga di Bares. Fiancheggiando la recinzione che divide la zona prativa in cui ci troviamo ed il fitto bosco, risaliamo verso nord sino a raggiungere la mulattiera che, in corrispondenza di due cartelli sentieristici (Malga Campo e Malga Bares), seguendola verso destra raggiunge la nostra prima meta: la Malga della Presolana, a quota 1538 metri.

Dopo la breve e meritata sosta, ripartiamo seguendo a ritroso il breve percorso che ci riporta ai due cartelli sentieristici (Malga Campo e Malga Bares). Da quest'ultimo punto, proseguiamo in falsopiano con direzione della Malga di Campo, seguendo la Via del Latte. Passando magicamente tra numerosi abeti innevati, seguiamo la comoda mulattiera che discende sino al ricovero animali in prossimità della Malga di Campo. Ora il segnavia da seguire è quello contraddistinto dal nr. 317 CAI che, pian piano, discende sino a raggiungere la bella Malga Pozzetto, a quota 1399. Facendo attenzione a non scivolare su alcuni tratti ripidi che la mulattiera ci riserverà d'ora in avanti, discendiamo verso Rusio sino alla deviazione per la chiesetta San Peder. Possiamo proseguire oltre ed in breve raggiungere il punto di partenza oppure, se abbiamo ancora pochi minuti a disposizione, raggiungere in circa 15 minuti la millenaria chiesetta di San Peder, la cui costruzione su uno sperone roccioso è avvolta da una misteriosa ma affasciante leggenda popolare, godendo così di una spettacolare vista panoramica sull'alta Val Seriana ma, soprattutto, sulla Valle dei Mulini che abbiamo percorso risalendo verso la Malga della Presolana.

{mooblock=Cartina }

Valle dei Mulini

{/mooblock}

{mooblock=Album fotografico }

{/mooblock}

Note

I tempi di percorrenza sono indicativi e si riferiscono al percorso ad anello.

Read 4935 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con le ciaspole HITS

Bergamo, my city

  • Citta' Alta in una notte di fine estate +

    Citta' Alta in una notte di fine estate Una notte di fine estate. Le vie del centro sono letteralmente invase dal mare di persone che avanza e balla Read More
  • Parco dei Colli - Valmarina +

    Parco dei Colli - Valmarina Proseguo il giro primaverile attraverso il parco dei Colli e riparto, lo avevo già fatto due anni fa in occasione Read More
  • Bergamo - Scaletta di via Paradiso +

    Bergamo - Scaletta di via Paradiso Ventotto scalini che “portano in paradiso”. Poi, l'ampio slargo contornato da muri a secco che cadono a fil di piombo Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...

You are here:Sentieri»Sulla neve con le ciaspole»Ciaspolata nella Valle dei Mulini

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie