Lunedì 24 Luglio 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Ciaspolata sul Monte Sasna

  • Lunedì, 18 Gennaio 2010 19:00
  • Written by  Cristian
Ciaspolata sul Monte Sasna - Una delle due croci di vetta Ciaspolata sul Monte Sasna - Una delle due croci di vetta

Meta frequentatissima dagli appassionati di scialpinismo, il Monte Sasna, ammantato di neve, è una cima raggiungibile in tutta sicurezza e tranquillità anche da noi ciaspolatori che, in sintonia con la natura ed immersi nei silenzi tipici dell’inverno, possiamo poi godere degli ampi panorami sulle principali vette orobiche che riserva l'arrivo in vetta.

{mooblock=Informazioni sintetiche }

Data dell'escursione 18 Gennaio 2010
Località di partenza Nona, Vilminore di Scalve
Sentieri utilizzati 408 CAI
Tempi di percorrenza 3 ore e mezza circa (percorso di salita)
Altitudine massima 2229 metri
Attrezzatura Da escursionismo + ciaspole
Difficoltà EAI (Escursionismo in Ambiente Innevato)
Acqua sul percorso No
Note Nulla

{/mooblock}

Descrizione itinerario

La ciaspolata ha inizio dal Passo della Manina, raggiungibile da Lizzola in circa un’oretta circa di camminata, oppure da Nona, frazione di Vilminore di Scalve, come qui narrato, lungo una piacevole salita di circa un’ora e mezza che, essendo esposta a sud, consente di beneficiare del tiepido sole invernale.

Giunti alla caratteristica cappella dedicata alla Beata Vergine Pellegrina, ubicata poco sopra il Passo della Manina, percorriamo ora la facile cresta che, posta a destra per chi proviene da Nona ed a sinistra per chi sale da Lizzola, prosegue in falsopiano per poi scendere leggermente. Risaliti nuovamente, raggiungiamo l’ampio dorso innevato sul quale, sicuramente, sono disegnate le inconfondibili scie lasciate dai numerosi scialpinisti scesi verso Lizzola. Al cospetto dei massicci del Redorta e del Pizzo Coca, posti alla nostra sinistra, risaliamo, zigzagando e con maggiore pendenza, il dorso della montagna sino a tornare nuovamente in cresta. Dopo alcuni saliscendi raggiungiamo l’anticima sulla quale svetta la prima croce metallica. Proseguiamo oltre ed in pochi minuti siamo in vetta, a quota 2229 mt., dove, oltre a trovare la seconda croce metallica, possiamo perderci nell’infinito panorama che si estende sulle più alte vette orobiche come il Pizzo del Diavolo di Tenda, il Pizzo Redorta, il Pizzo di Coca, il Pizzo del Diavolo, il Tre Confini, il Monte Gleno ed il Pizzo Tornello, nonché sul versante nord del Pizzo della Presolana ed il Monte Ferrante.

{mooblock=Cartina }

Monte Sasna

{/mooblock}

{mooblock=Album fotografico }

{/mooblock}

Note

I tempi di percorrenza sono indicativi e si riferiscono al percorso di ascesa.

Read 8050 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con le ciaspole HITS

Bergamo, my city

  • Bergamo - Scaletta Fontanabrolo +

    Bergamo - Scaletta Fontanabrolo La leggera stradetta asfaltata che quasi pianeggiante si stacca da via dello Statuto non deve trarre in inganno. Poche decine Read More
  • Bergamo - Scaletta di via della Noca +

    Bergamo - Scaletta di via della Noca Iniziamo la salita proprio dove tutto, un tempo, finì: all’imbocco della Scaletta di via della Noca, lasciata alle spalle l’ampia Read More
  • Parco dei Colli - Via Borgo Canale +

    Parco dei Colli - Via Borgo Canale E’ sufficiente mezza giornata libera per immergersi nelle bellezze naturali, artistiche e storiche di Città Alta. Il punto di partenza Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...

You are here:Sentieri»Sulla neve con le ciaspole»Ciaspolata sul Monte Sasna

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie