Lunedì 24 Luglio 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Anello del Monte Bronzone

Monte Bronzone Monte Bronzone

Programmo e rinvio la salita al monte Bronzone più d'una volta. Un primo tentativo, sempre con partenza dal complesso romanico di Sant'Alessandro in Canzanica, si risolve in una escursione avvolta dalla fitta nebbia. Oggi non è certo meglio, la bassa e fitta foschia limita moltissimo l'infinito panorama che solitamente questa cima sa regalare.

Ma non tutto è perduto, nel corso della camminata pregusto un anticipo della primavera, una rinascita che scopro nei primi fiori colorati che contornano il lungo sentiero, mentre l'arrivo in vetta mi regala l'incontro con due simpatici escursionisti. Tanto per cambiare, si parla di montagna e di sentieri. Soprattutto di sentieri, come quello tanto ambizioso del cammino di Santiago che uno dei due escursionisti ha vissuto in solitaria almeno nove anni fa, all'età di 45 anni.

E' nel suo racconto, nelle sue parole e nelle emozioni che ancora lo scuotono positivamente, che trascorro qualche ora lasciandomi trasportare idealmente dal Bronzone a Santiago de Compostela, da Sant'Alessandro in Canzanica a San Giacomo.

Informazioni sintetiche

Data dell'escursione 13 Marzo 2014
Località di partenza Adrara San Martino, località Chiesa Romanica Canzanica
Sentieri utilizzati Nr. 5 e 701 CAI  
Tempi di percorrenza 6-7 ore circa 
Altitudine massima 1334 metri
Attrezzatura Da escursionismo 
Difficoltà E (Escursionistico)
Acqua sul percorso No
Note Eventuale appoggio al Rifugio Gombo Alto (se aperto)

Descrizione itinerario

Il segnavia che nell'andata seguiremo sino alla vetta è quello contraddistinto dal nr. 5 con bolli gialli sempre ben evidenti. Pertanto, lasciata l'autovettura nei pochi posti disponibili davanti alla chiesetta romanica di Sant'Alessandro in Carzanica di Adrara San Martino, proseguiamo lungo la larga mulattiera che attraversa un complesso di vecchie stalle e cascinali, sino al torrentello che scende a valle dove, abbandonata la larga mulattiera, imbocchiamo il sentiero a destra che si inoltra nel fitto bosco.

Proseguiamo lungo il sentiero che fin da subito sale abbastanza deciso. Oltrepassato un caratteristico ponticello in legno e lasciata a sinistra una successiva grotta con la Madonna con tanto di fontanella poco distante, risaliamo a destra il lungo percorso che con ampi ma più rilassanti zig zag si alza pian piano nel fitto del bosco. Oltrepassato un tratto quasi pianeggiante, il sentiero riprende vigore e sale con maggiore pendenza sino alla Cà della Bettina, ottimo punto panoramico sulla vallata sottostante.

Seguendo le chiare indicazioni sentieristiche del segnavia nr. 5, proseguiamo a destra su alcune rocce che affiorano dal terreno, sino a sbucare in un'aperta ed ampia prateria. Manteniamoci sul margine sinistro che delimita il prato dal bosco e proseguiamo sino al capanno da caccia dove, dopo aver fiancheggiato una pozza d'acqua, faremo nuovamente rientro nel fitto bosco.

Man mano che si prosegue il sentiero diviene più roccioso e raggiunto un culmine discende leggermente per poi riprendere energicamente a salire. Non resta altro che affrontare l'ultimo ripido tratto roccioso che risale la dorsale molto panoramica, sino alla vetta del monte Bronzone dalla quale potremo ammirare la grandezza del panorama orobico e far suonare l'enorme campana dedicata al Papa Buono, Giovanni XXIII.

Il ritorno è possibile dal medesimo sentiero di salita oppure, volendo concludere con un giro ad anello, non resta altro che raggiungere, attraverso il segnavia 701 CAI che scende a Gombo Alto, il sottostante e visibile rifugio omonimo (Rifugio Gombo Alto) dal quale poi proseguiremo in direzione di Adrara San Martino (...successivamente seguiremo verso Canzanica). In quest'ultimo caso il sentiero da seguire sarà sempre il 701 CAI che ci porterà nuovamente alla Cà della Betina dalla quale percorreremo a ritroso il primo tratto di salita sino alla chiesetta di Canzanica.

  • Cartina e tracciato GPS

    5.2 km, 02:41:33

  • Album fotografico

  • Note

    I tempi di percorrenza sono indicativi e si riferiscono al percorso ad anello.

Read 4987 times
Cristian Riva

Adoro la montagna, risalire lentamente i suoi ripidi versanti, percorrere quei tortuosi sentieri tra fitti boschi ed ampie distese prative. Adoro tutto ciò che l'avvolge e la rende speciale: curiosi animali e coloratissimi fiori, antichi borghi e cadenti cascine abbandonate, il soffio del vento che fischia ai valichi tanto quanto la neve che - candida - cade lentamente, un improvviso temporale tanto quanto l'alba ed il tramonto. Con la fotografia m'illudo di rubare l'emozione di quel momento vissuto sui monti, un'emozione che però porterò sempre con me!

Mi trovi su: Google+

Website: www.cristianriva.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Related items

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Bergamo, my city

  • Bergamo - Scaletta delle More +

    Bergamo - Scaletta delle More Partenza da via Dello Statuto, proprio difronte all'ingresso estivo della piscina Italcementi, dove un largo viottolo tutto acciottolato illude una Read More
  • Bergamo - Scaletta dello Scorlazzino +

    Bergamo - Scaletta dello Scorlazzino Forse la più bella tra le scalette che conducono in Città Alta, sale adagio imboccata da via San Martino della Read More
  • Parco dei Colli - Via Alle Case Moroni +

    Parco dei Colli - Via Alle Case Moroni Il punto di partenza di questo piacevole itinerario è la chiesetta cinquecentesca di San Sebastiano all’altezza dello slargo con via Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...

You are here:Sentieri»Sulle Orobie»Anello del Monte Bronzone

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie