Mercoledì 23 Agosto 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Chignol d'Arale e cima di Menna

Chignol d'Arale e cima di Menna Chignol d'Arale e cima di Menna

Tutto ciò che mi riporta nel bel mezzo di questa (mancata) fredda stagione è la lingua di neve, ormai un’insidiosa lastra di ghiaccio, che si frappone fra l’ultimo tratto di cresta e la vetta del Monte Menna, adagiata lì nel rovescio ombroso di quella spaccatura rocciosa dove, anche nella bella stagione, il passaggio richiede maggiore attenzione.

Per il resto, l’escursione fra Chignol d’Arale e la Cima o Monte Menna, doveroso riconoscimento in onore alla nuova croce posata su quest’ultima vetta, disegna un ampio e panoramico anello che si sviluppa in gran parte sull’aerea dorsale; dove, al confine col cielo, in questa mite giornata di San Silvestro, è più facile lasciar correre lo sguardo sulle tante vette circostanti che si son lasciate raggiungere nell’anno che ormai volge al termine.

DESCRIZIONE ITINERARIO

Partenza da Zorzone, frazione di Oltre il Colle, dove, lasciata l’autovettura nei pochissimi posti auto disponibili, imbocchiamo dirimpetto l’inizio del sentiero 234 CAI che, dopo aver fiancheggiato l’orto di alcune abitazioni, piega verso sinistra e s’infila nella bella boscaglia. Poco oltre, dopo un breve strappetto, il sentiero raggiunge la sterrata proveniente dall’abitato di Zorzone.

Proseguiamo in salita percorrendo la sterrata sino al punto in cui troviamo le indicazioni per il Bivacco Palazzi - M.A.G.A. poste su un pannello in legno collocato in corrispondenza del tornante che sale a destra: sentiero diretto e sentiero panoramico. Boicottiamo entrambe le direzioni (…dalla sterrata che sale a destra discenderemo invece per concludere l’anello escursionistico) e pieghiamo a sinistra imboccando, oltre la catena, la soleggiata mulattiera che sale dolcemente verso ovest.

Un paio di comodi tornanti dopodiché la mulattiera prosegue in dolce pendenza verso il Cascinetto del Menna. Dopo un lungo traversone ed alcuni tornanti, in corrispondenza di un paio di bei faggi posti al margine sinistro, abbandoniamo la mulattiera e pieghiamo nettamente a destra risalendo al centro gli ampi pratoni che anticipano la dorsale del Chignol d’Arale. Bellissima la visuale sul Pizzo Arera che imponente attira il nostro sguardo.

La traccia di sentiero sale dritta e ripida stando al centro dell’ampia distesa pascoliva ma poco più in alto piega verso sinistra andando a raggiungere una pozza d’acqua soprastante il Cascinetto del Menna. Da quest’ultimo, risaliamo obliquamente verso destra andando ad intercettare la traccia che sale diritta seguendo la dorsale del Chignol d’Arale.

Il sentiero sale ripido sempre marcando stretto il filo della dorsale; ad ogni sguardo verso l’alto pare che il Chignol d’Arale sia stato raggiunto ma non sarà così almeno per un paio di volte quando, oltre il cocuzzolo che pensavamo fosse la vetta, troveremo alle sue spalle un ulteriore dosso da raggiungere. Sino a quando, finalmente, la dorsale ammorbidisce la sua pendenza e ci consente di conquistare i 2068 metri di altitudine della cima del Chignol d’Arale.

Proseguiamo lungo la dorsale che discende pochi metri e raggiunge la croce di Zorzone; appena oltre, perdendo ancora pochi metri di dislivello, troviamo invece il bivacco PalazziM.A.G.A. presso il quale possiamo concederci una breve sosta prima della salita alla Cima di Menna.

Ripartiti dopo la sosta, imbocchiamo il sentiero che si alza verso est e dopo un primo tratto fra pietraie guadagna la dorsale erbosa piegando obliquamente verso sinistra. Pian piano il sentiero diminuisce anche la sua pendenza e raggiunge alcuni passaggi di facili roccette.

Dopo un breve traverso pianeggiante, in prossimità della vetta sulla quale già vediamo la nuova croce luccicare baciata dal sole, prestiamo attenzione al passaggio attraverso l’unico punto impegnativo dell’intera escursione: una spaccatura rocciosa nasconde sul suo rovescio un piccolo nevaio ghiacciato che dobbiamo attraversare utilizzando tutte le dovute cautele che andranno valutate in quel momento, non escludendo l’eventuale uso di ramponi. Si tratta di un traverso quasi pianeggiante di un paio di metri ove non è possibile far presa su alcunché se non sui bastoncini che, per evitare scivolate, dovranno consentirci il giusto equilibrio.

Oltrepassato questo traverso ghiacciato, una breve salita ci conduce all’arrivo in vetta, sulla Cima di Menna, a quota 2300 metri di altitudine. Tutt’attorno lo spettacolo delle cime orobiche, ahimè ancora scarsamente innevate.

Il percorso ad anello prosegue facendo ritorno al bivacco PalazziM.A.G.A. dove, anziché ripercorrere la dorsale del Chignol d’Arale, scenderemo lungo il classico sentiero 234 CAI sino alla cascina Foppa. Da quest’ultima non resterà altro che imboccare e percorrere la comoda sterrata sino al primo bivio sentieristico incontrato nella salita; da quest’ultimo, percorrendo a ritroso il sentiero di salita, torneremo quindi al punto di partenza.

  • Informazioni sintetiche

    Località di partenza: Oltre il Colle, località Zorzone
    Sentieri utilizzati: 234 CAI (…al ritorno)
    Tempi medi di percorrenza: 4 ore circa
    Altitudine raggiunta: 2300 metri
    Attrezzatura Da escursionismo + eventuali ramponi
    Difficoltà: EE (Escursionisti Esperti)
    Note I tempi di percorrenza si riferiscono al percorso di ascesa
  • Cartina e tracciato GPS

    12.7 km, 04:11:25

  • Album fotografico

Read 848 times
Cristian Riva

Adoro la montagna, risalire lentamente i suoi ripidi versanti, percorrere quei tortuosi sentieri tra fitti boschi ed ampie distese prative. Adoro tutto ciò che l'avvolge e la rende speciale: curiosi animali e coloratissimi fiori, antichi borghi e cadenti cascine abbandonate, il soffio del vento che fischia ai valichi tanto quanto la neve che - candida - cade lentamente, un improvviso temporale tanto quanto l'alba ed il tramonto. Con la fotografia m'illudo di rubare l'emozione di quel momento vissuto sui monti, un'emozione che però porterò sempre con me!

Mi trovi su: Google+

Website: www.cristianriva.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Bergamo, my city

  • Bergamo - Scaletta Santa Lucia Vecchia +

    Bergamo - Scaletta Santa Lucia Vecchia Parte subito gradinata l'antica Scaletta di Santa Lucia Vecchia e, dalla omonima rotatoria che ne segna l'inizio, sormonta la fresca Read More
  • Bergamo - Sentiero dei Monasteri +

    Bergamo - Sentiero dei Monasteri Due antichi monasteri benedettini, quello maschile di Astino, adagiato ai piedi dell’omonima conca valliva che scende dal versante sud dei Read More
  • Parco dei Colli - Via Borgo Canale +

    Parco dei Colli - Via Borgo Canale E’ sufficiente mezza giornata libera per immergersi nelle bellezze naturali, artistiche e storiche di Città Alta. Il punto di partenza Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...

You are here:Sentieri»Sulle Orobie»Chignol d'Arale e cima di Menna

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie