Venerdì 18 Agosto 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

La Diga del Gleno

  • Mercoledì, 06 Maggio 2009 23:00
  • Written by  Cristian
Diga del Gleno - Ruderi Diga del Gleno - Ruderi

L’escursione ai ruderi della diga del Gleno è ambientata nell’ancora incontaminata valle di Scalve e si snoda lungo un facile percorso, sempre ben segnalato, che, partendo da Pianezza, frazione di Vilminore, raggiunge la nostra meta in circa un’ora di rilassante ed appagante camminata. E’ un’escursione dagli incantevoli panorami, come quello sulla prospiciente parete nord della Presolana, impreziosita dalla presenza di numerosi torrenti d’acqua, dalle imponenti rupi della valle e dalla maestosità delle grandi vette del Pizzo Tornello e del Monte Gleno che chiudono la testata della valle. E’ anche un escursione che purtroppo rievoca il triste evento del 1 dicembre 1923 quando, intorno alle ore 07:15, avvenne il crollo delle dieci arcate centrali della diga che portarono al rilascio dell’enorme massa d’acqua contenuta nel bacino (circa 6 milioni di metri cubi d’acqua, detriti e fango) che, scesa violentemente a valle, distrusse interi paesi portando la morte di almeno 356 persone.

{mooblock=Informazioni sintetiche }

Data dell'escursione 7 Maggio 2009
Località di partenza Vilminore di Scalve, frazione Pianezza
Sentieri utilizzati 411 CAI
Tempi di percorrenza 1 ore circa
Altitudine massima 1545 metri
Attrezzatura Da escursionismo
Difficoltà E (Escursionistico)
Acqua sul percorso Presso il bivacco, se aperto
Note Nulla

{/mooblock}

Descrizione itinerario

Raggiunta la frazione di Pianezza, in Vilminore di Scalve, imbocchiamo il segnavia 411 CAI che, passando inizialmente tra i vicoletti dell’abitato, a destra di una fontana coperta, sale un primo tratto prativo, limitato da alcuni cavi metallici, e poi si immerge nell’incantevole ambiente boschivo.

Successivamente il sentiero, sino ad allora poco impegnativo, assume maggiore pendenza e, salendo per comodi tornati, in un ambiente roccioso costellato dalla presenza di numerosi rododendri, fiancheggiato da una grossa condotta dell’acqua, poi oltrepassata da un breve ponticello, sale sino a raggiungere la località Pagarulì, una struttura in cemento da cui parte la condotta d’acqua.

All'improvviso ecco che appare in lontananza la diga del Gleno e parte dello squarcio dell’arcata centrale. Il sentiero prosegue ora in piano, contornando i ripidi fianchi della montagna, messi in sicurezza da un cavo metallico, ed in circa venti minuti di comoda camminata si giunge alla base dei ruderi della diga dietro i quali è presente ampia conta prativa ed il bacino lacustre di circa 250 metri.

Il sentiero 411 CAI è lontano dal terminare, il suo cammino poiché prosegue sino a condurre direttamente alla vetta del Monte Gleno, percorrendo longitudinalmente la tipica valle alpina scavata dal torrente, dove, in un ambiente incontaminato, segue il torrente Gleno con i suoi laghetti, le marmitte dei giganti ed una numerosa serie di spettacolari cascatelle, disegnati nel tempo che, almeno qui, sembra essersi fermato. Sarà per la prossima volta…

{mooblock=Cartina }

Diga del Gleno

{/mooblock}

{mooblock=Album fotografico }

{/mooblock}

Note

I tempi di percorrenza sono indicativi e si riferiscono al percorso di ascesa.

APPROFONDIMENTI:

Il disastro del Gleno, il “piccolo Vajont” dimenticato

Read 22752 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Bergamo, my city

  • Bergamo - Sentiero dei Monasteri +

    Bergamo - Sentiero dei Monasteri Due antichi monasteri benedettini, quello maschile di Astino, adagiato ai piedi dell’omonima conca valliva che scende dal versante sud dei Read More
  • Bergamo - Scaletta di via Paradiso +

    Bergamo - Scaletta di via Paradiso Ventotto scalini che “portano in paradiso”. Poi, l'ampio slargo contornato da muri a secco che cadono a fil di piombo Read More
  • Bergamo - Scaletta Santa Lucia Vecchia +

    Bergamo - Scaletta Santa Lucia Vecchia Parte subito gradinata l'antica Scaletta di Santa Lucia Vecchia e, dalla omonima rotatoria che ne segna l'inizio, sormonta la fresca Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...

You are here:Sentieri»Sulle Orobie»La Diga del Gleno

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie