Sabato 18 Novembre 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sui monti con uno zaino

Monte Alben dalla Val Vertova

Monte Alben da Vertova Monte Alben da Vertova

La sterrata che invita all’ingresso della Val Vertova è delimitata da una sbarra in ferro oltrepassata la quale, come d’incanto, si ha la sensazione di spogliarsi degli abiti intrisi e sciupati dalla stanchezza, dalla frenesia e dalla snervante settimana lavorativa. D’improvviso, infatti, lasciata alle spalle quella pesantezza, si viene accolti da una vegetazione rigogliosa la cui frescura è più che mai rigenerante, dallo scrosciare del torrente che rilassa ogni muscolo, dal mite salire del percorso che lascia il tempo di osservare ogni particolare, ciò che spesso sfugge alla quotidianità.

Il percorso verso il primo step, quello che ha come meta il Bivacco Testa, è assai lungo anche se molto variegato: cascatelle e marmitte dei giganti, che sono un po’ il simbolo della Val Vertova, costellano tutta la prima parte dopodiché inizia la salita, prima nel bosco e poi, superato il ripido Canalì, sui verdeggianti prati che circondano la Baita Rondi ed anticipano l’arrivo al Bivacco Testa dove, infine, dopo ben tre ore di salutare cammino, la sosta è davvero meritata.

Bastano pochi passi oltre il bivacco per fiutare il sapore selvaggio dell’avventura: il cartello EE posto al bivio avvisa subito che l’escursione, ora, cambia marcia. Passaggi su facili roccette alzano ripidamente il sentiero e lo balzano sull’aerea cresta rocciosa mentre difronte si intuisce il lunghissimo saliscendi che, tra guglie e pinnacoli, ripidi versanti prativi e rocciosi dove s’incontrano solo camosci, condurrà, infine, dopo altre due ore di divertentissima scarpinata, sino al culmine della nostra meta, la vetta Monte Alben.

Informazioni sintetiche

Data dell'escursione 4 Giugno 2015
Località di partenza Vertova, località Circolo della Valle
Sentieri utilizzati 527  - 530 CAI
Tempi di percorrenza 5 ore circa
Altitudine massima 2019 metri
Attrezzatura Da escursionismo
Difficoltà EE (Escursionisti Esperti)
Acqua sul percorso Si, solo nella prima parte
Note Eventuale appoggio al bivacco Testa

 

Descrizione itinerario

La lunghissima escursione ha come punto di partenza l’area di parcheggio posta appena oltre il Circolo della Valle in località Cà Rosèt di Vertova dove, lasciata l’autovettura, imbocchiamo la sterrata contraddistinta dal segnavia 527 CAI.

Con andatura molto dolce, seguiamo di pari passo la comoda sterrata che, alzandosi pian piano, fiancheggia lo scrosciante torrente e raggiunge quindi la scenografica cascata della Val de Gru.

Proseguiamo oltre sino a raggiungere le indicazioni per il bivacco Testa e, abbandonato il torrente, saliamo a sinistra nel fitto bosco. Poco oltre, il sentiero discende nuovamente e riprende il fianco del torrente sino a quando, oltrepassata la zona delle Sorgenti, lo abbandona nuovamente e comincia ad inerpicarsi.

Risalito il ripido Canalì, raggiungiamo in breve gli ampi spazi aperti della conca del Sedernèl dove troviamo la bellissima baita Rondi. Seguendo le indicazioni sentieristiche, pieghiamo nettamente a destra e, lasciata alle spalle la baita, risaliamo obliquamente il versante scosceso verso il Colle di Predaccio. In breve, con ultimo strappo nel bosco, guadagniamo finalmente l’arrivo al bivacco Testa (3 ore da Vertova), a quota 1489 metri di altitudine.

Riprendiamo il cammino dopo la meritata sosta sapendo che ora ci attende la parte più spettacolare del percorso: appena oltre il bivacco Testa, in corrispondenza delle indicazioni sentieristiche del segnavia 530 CAI, pieghiamo nettamente a sinistra e con ripida salita, in parte su facili roccette, raggiungiamo l’aerea cresta sommitale.

A cavallo tra la Val Vertova e la Val dei Riso, proseguiamo lungo questo infinito saliscendi che si articola tra guglie e pinnacoli, classico ambiente dolomitico che regala il Monte Alben. In seguito il sentiero prosegue in ambiente piuttosto erboso mantenendo però tratti alquanto ripidi.

Raggiunto il Passo dei Campelli, crocevia sentieristico anche per altre destinazioni, proseguiamo per l’ultimo strappo che ci separa dalla meta, ora ben visibile, della croce di vetta del Monte Alben (2 ore dal bivacco Testa), a quota 2019 metri di altitudine.

  • Cartina e tracciato GPS

    19.8 km, 09:12:24

  • Album fotografico

  • Note

    I tempi di percorrenza sono indicativi e si riferiscono al percorso di ascesa.

Read 3174 times
Cristian Riva

Adoro la montagna, risalire lentamente i suoi ripidi versanti, percorrere quei tortuosi sentieri tra fitti boschi ed ampie distese prative. Adoro tutto ciò che l'avvolge e la rende speciale: curiosi animali e coloratissimi fiori, antichi borghi e cadenti cascine abbandonate, il soffio del vento che fischia ai valichi tanto quanto la neve che - candida - cade lentamente, un improvviso temporale tanto quanto l'alba ed il tramonto. Con la fotografia m'illudo di rubare l'emozione di quel momento vissuto sui monti, un'emozione che però porterò sempre con me!

Mi trovi su: Google+

Website: www.cristianriva.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Bergamo, my city

  • Bergamo - Scaletta dello Scorlazzino +

    Bergamo - Scaletta dello Scorlazzino Forse la più bella tra le scalette che conducono in Città Alta, sale adagio imboccata da via San Martino della Read More
  • Bergamo - Sentiero dei Monasteri +

    Bergamo - Sentiero dei Monasteri Due antichi monasteri benedettini, quello maschile di Astino, adagiato ai piedi dell’omonima conca valliva che scende dal versante sud dei Read More
  • Parco dei Colli - Città Alta +

    Parco dei Colli - Città Alta Imboccata la via Bartolomeo Colleoni, una stretta via animata di negozi e botteghe, giungiamo sino a piazza Vecchia definita dal Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Commenti

Ti trovi in...

You are here:Sentieri»Sulle Orobie»Monte Alben dalla Val Vertova

I cookie permettono di offrire i servizi proposti dal sito cristianriva.it Cliccando su "Accetta e prosegui", l'utente acconsente di utilizzare i cookie