Piz Tri con le ciaspole

Piz Tri con le ciaspole
Piz Tri

Classica e frequentata meta scialpinistica adatta anche ad infaticabili ciaspolatori, solitamente battuta da un vento fortissimo che spesso scoraggia la sosta, quest’oggi il Piz Tri si presenta, invece, nell’insolita veste di cima solitaria, a parte me e due scialps non c’era anima viva, scaldata da un sole primaverile da far invidia alle mie Orobie che oggi scontavano un meteo piuttosto perturbato. Un connubio ideale, solitudine e tepore, che mi consente di sostare al fianco della croce di vetta per ammirare le belle vette della Valcamonica e respirare il profumo della neve.

Descrizione del percorso

Lasciata l’autovettura poco oltre la località Loritto, frazione di Malonno, imbocchiamo il segnavia 95A CAI con direzione Piz Tri, il cui tempo di percorrenza viene indicato abbondantemente in 4 ore. Il percorso ricalca inizialmente una strada forestale che sale comodamente sino al primo bivio sentieristico: a sinistra riservato a scialpinisti mentre la prosecuzione lungo un secondo tratto della forestale, riservato ai ciaspolatori.

Poco più in alto, nel bel mezzo di una bellissima abetaia, i due sentieri si uniscono e proseguono sempre in moderata pendenza nella frescura e nel silenzio del bosco, fiancheggiando trincee della Linea Cadorna.

Piz Tri
Piz Tri

Il percorso serpeggia ben battuto dalla traccia lasciata da scialpinisti e ciaspolatori saliti prima di noi mentre pian piano il bosco lascia spazio a cieli azzurri sempre più aperti, sino al pianoro dove troviamo le indicazioni per il laghetto, a sinistra, e la via normale. Seguiamo la traccia che in tutta sicurezza sale verso sinistra acquistando pian piano maggior pendenza e risaliamo la dorsale innevata che ci consente di ammirare il bellissimo panorama circostante.

Una salita che non molla e ci obbliga ad abbassare la testa nello sforzo di mettere un piede davanti all’altro ma la meta è sempre più vicina; l’ultima sofferenza e la vetta è ormai nostra e con lei la croce di vetta che punteggia i 2308 metri di altitudine. Spettacolo unico!

Gallery fotografica

Tracciato GPS
Download file: 20210219 - piz tri.gpx
Scheda sintetica
Località di partenza Malonno, località Loritto
Sentieri utilizzati 95A
Tempi medi di percorrenza 3 ore e mezza circa
Altitudine raggiunta 2308 metri
Attrezzatura Da escursionismo + ciaspole e ramponi
Difficoltà EAI
Note Nulla
Cristian

Cristian

Adoro la montagna, risalire lentamente i suoi ripidi versanti, percorrere quei tortuosi sentieri tra fitti boschi ed ampie distese prative. Adoro tutto ciò che l'avvolge e la rende speciale: curiosi animali e coloratissimi fiori, antichi borghi e cadenti cascine abbandonate, il soffio del vento che fischia ai valichi tanto quanto la neve che - candida - cade lentamente, un improvviso temporale tanto quanto l'alba ed il tramonto. Con la fotografia m'illudo di rubare l'emozione di quel momento vissuto sui monti, un'emozione che però porterò sempre con me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *