Rosso Formico

Rosso Formico
Escursione al tramonto sul Pizzo Formico

Fuggevole quasi come il tramonto, questo avaro inverno non solo va ricercato col lanternino, su per le alte vette e nei luoghi ove queste esibiscono il loro versante più ombroso, ma, incontentabile, va rincorso in quell’irraggiungibile carpe diem che poche ore prima ti regala una candida cima innevata mentre, l’attimo dopo, quasi neppure il tempo di riuscire a salirla, questa si concede quasi completamente disciolta dalla calura del sole.

Di lei, della cima innevata che ormai vedo avvolta nell’infuocato rosso tramonto, resterà solo il fischio del vento che, nella notte scura, la preserverà – accarezzandolasino all’arrivo del nuovo giorno.

Descrizione del percorso

Lasciata l’autovettura negli ampi spazi presenti presso la località Monte Farno di Gandino, senza dimenticare di esporre sul parabrezza il tagliando “gratta e sosta” acquistabile (…al prezzo di 2,00 euro) presso edicole e bar del centro abitato di Gandino oppure direttamente presso il vicino Rifugio Monte Farno, imbocchiamo la strada in salita che sin da subito viene contraddistinta dal segnavia 542 CAI.

Il percorso è quello classico che volge verso la cima del Pizzo Formico, la zona della Montagnina ed il Rifugio Parafulmen. Proseguiamo di pari passo lungo la strada asfaltata che, dopo aver fiancheggiato il Rifugio Monte Farno, si alza con maggiore pendenza lasciando alle spalle le ultime abitazioni della località montana. Appena oltre, la strada che ora è divenuta bitumata attenua la sua pendenza e s’insinua tra le visibili dune appena innevate mentre, in lontananza, è già ben visibile la meta: il Pizzo Formico.

Escursione al tramonto sul Pizzo Formico
Escursione al tramonto sul Pizzo Formico

In corrispondenza delle indicazioni poste su un cartello in legno, abbandoniamo la carrareccia e pieghiamo a sinistra imboccando il facile sentiero che si alza obliquamente e prosegue con moderata pendenza sino ad una pozza d’acqua per il pascolo degli animali. Dopo un breve tratto in leggera salita, il sentiero riprende con maggiore pendenza e, transitato appena sotto un ingombrante e poco piacevole pannello ripetitore, si alza ulteriormente sino all’arrivo sulla panoramica vetta del Pizzo Formico, a quota 1636 metri di altitudine, dalla quale, ora, non resta altro che attendere il tramonto.

Gallery fotografica

Tracciato GPS
Scarica
Scheda sintetica
Data dell’escursione 4 Febbraio 2016
Località di partenza Gandino, località monte Farno
Sentieri utilizzati 542 CAI
Tempi di percorrenza 1 ore circa (percorso di salita)
Altitudine massima 1636 metri
Attrezzatura Da escursionismo (ev. ciaspole o ramponi)
Difficoltà EAI (Escursionismo in Ambiente Innevato)
Acqua sul percorso No
Note Eventuale appoggio al Rifugio Monte Farno oppure al Rifugio Parafulmen
Cristian

Cristian

Adoro la montagna, risalire lentamente i suoi ripidi versanti, percorrere quei tortuosi sentieri tra fitti boschi ed ampie distese prative. Adoro tutto ciò che l'avvolge e la rende speciale: curiosi animali e coloratissimi fiori, antichi borghi e cadenti cascine abbandonate, il soffio del vento che fischia ai valichi tanto quanto la neve che - candida - cade lentamente, un improvviso temporale tanto quanto l'alba ed il tramonto. Con la fotografia m'illudo di rubare l'emozione di quel momento vissuto sui monti, un'emozione che però porterò sempre con me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!