3° Pieroweb al pizzo Camino

3° Pieroweb al pizzo Camino
3° PieroWeb con ascesa al Pizzo Camino

Ben cinquecento fotografie scattate lungo tutta l’escursione, un record di clic che chiude gioiosamente l’atteso raduno annuale del Pieroweb, giunto quest’anno alla sua terza edizione.Cinquanta amici escursionisti che hanno partecipato all’evento ritrovandosi al Passo di Cornabusa e ben venti che, sapientemente guidati dall’Ambasciatore Orobico Maurizio Agazzi e dal suo staff, hanno raggiunto la prestigiosa vetta del Pizzo Camino dove, nell’ambito delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, non poteva che sventolare festoso il Tricolore.

Descrizione del percorso

Un totale di quasi otto ore di impegnativa ma divertente camminata dove abbiamo sorriso, faticato e sudato insieme, ci siamo presi in giro l’un l’altro ma aiutati nei passaggi più difficili da superare e qualche volta, con un sorriso un po’ tirato, abbiamo nascosto il tremore delle gambe. La sera, stanchi ed un poco acciaccati abbiamo cantato tutti insieme. Accompagnati dalla popolare e calorosa musica di Cate Sergio, allietati dai canti di Luciano Ravasio, abbiamo condiviso, lieti, il finire della giornata presso il ristorante Alpi di Schilpario, come un vero gruppo di amici!

Questi i numeri del 3° Pieroweb Amici Orobie Day! Difficile sintetizzare e raccontare brevemente, certe emozioni possono solo essere vissute e poi portate nel cuore.

E chi non c’era!?! …bhè, a chi non c’era non posso che regalare questi pochi scatti anche se difficilmente sapranno trasmettere le medesime emozioni.

Il punto di partenza è Schilpario, precisamente in via Val Voglia dove è possibile parcheggiare l’autovettura. Imbocchiamo ora la noiosa strada bitumata contraddistinta dal segnavia 423 CAI che, salendo abbastanza ripida, si inoltra nel fitto bosco per circa un’oretta sino a sbucare presso la Malga Alta di Voia. Al cospetto dell’imponente mole del Pizzo Camino, proseguiamo sino al Passo di Cornabusa, a quota 1940 metri (2 ore dalla partenza).

Pieghiamo a sinistra sino ad oltrepassare una ampia zona di macigni al termine della quale comincia la risalita faticosa nell’ampio ghiaione che discende dal Pizzo Camino. Prestando sempre la massima attenzione nel non far scivolare a valle sassi o detriti, raggiungiamo la base del canalino che, con facile e divertente arrampicata, superiamo sino a giungere in vetta, a quota 2491 metri di altitudine.

Gallery fotografica

Tracciato GPS
Non disponibile.
Scheda sintetica
Data dell’escursione 9 Luglio 2011
Località di partenza Schilpario
Sentieri utilizzati 423 CAI
Tempi di percorrenza 7-8 ore circa (ascesa e ritorno)
Altitudine massima 2491 metri
Attrezzatura Da escursionismo + caschetto
Difficoltà EE (Escursionisti esperti) – I (Alpinistico)
Acqua sul percorso No
Note Nulla
Cristian

Cristian

Adoro la montagna, risalire lentamente i suoi ripidi versanti, percorrere quei tortuosi sentieri tra fitti boschi ed ampie distese prative. Adoro tutto ciò che l'avvolge e la rende speciale: curiosi animali e coloratissimi fiori, antichi borghi e cadenti cascine abbandonate, il soffio del vento che fischia ai valichi tanto quanto la neve che - candida - cade lentamente, un improvviso temporale tanto quanto l'alba ed il tramonto. Con la fotografia m'illudo di rubare l'emozione di quel momento vissuto sui monti, un'emozione che però porterò sempre con me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *