Scaletta Santa Lucia Vecchia

Scaletta Santa Lucia Vecchia
Bergamo - Scaletta Santa Lucia Vecchia

Parte subito gradinata l’antica Scaletta di Santa Lucia Vecchia e, dalla omonima rotatoria che ne segna l’inizio, sormonta la fresca fontana sottostante.

Pochi gradini, a cui fan seguito due maestose colonne, conducono innanzi all’elegante Villa Tentorio, dopodichè il percorso si addolcisce e con lieve pendenza prosegue ora su selciato in pietre che fiancheggia, a sinistra, lo splendido muro a secco sul quale s’allungano le ramificazioni di edera mentre, verso destra, la vista può ancora spaziare sulle incantevoli abitazioni.

La Scaletta di Santa Lucia Vecchia prosegue nella frescura dell’ombra di una folta vegetazione che sormonta persino l’alto muro in pietra che s’allunga sulla sinistra. Poi riprendono i gradini e la pendenza comincia ad aumentare leggermente mentre, nel proseguo della salita, l’ombra lascia spazio al cielo aperto. Qualche accenno di sinuosa curva mentre compaiono in alto le prime abitazioni della balconata di via Tre Armi in Bergamo dove un tempo quel grumo di case era chiamato il Paesetto di via Sant’Alessandro Alta.

L’unica stretta curva ad angolo anticipa l’ultima fatica: una lunga serie di gradini che infine conduce al termine dell’antica Scaletta di Santa Lucia Vecchia, proprio sull’anzidetta via Tre Armi.

Gallery fotografica

Partenza Rotonda di Santa Lucia
Arrivo via Tre Armi
Sviluppo 340 metri
Dislivello 61 metri
Tempi 15 minuti
Difficoltà Breve e moderatamente faticosa
Acqua sul percorso No
Illuminazione notturna No

 

Cristian

Cristian

Adoro la montagna, risalire lentamente i suoi ripidi versanti, percorrere quei tortuosi sentieri tra fitti boschi ed ampie distese prative. Adoro tutto ciò che l'avvolge e la rende speciale: curiosi animali e coloratissimi fiori, antichi borghi e cadenti cascine abbandonate, il soffio del vento che fischia ai valichi tanto quanto la neve che - candida - cade lentamente, un improvviso temporale tanto quanto l'alba ed il tramonto. Con la fotografia m'illudo di rubare l'emozione di quel momento vissuto sui monti, un'emozione che però porterò sempre con me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!